..."SE SOLO IL MONDO POTESSE SENTIRE LA FORZA DELL'ARMONIA”...

                                                                               (W. A. Mozart)



M  U  S  I  C  A  N  D  O

U n a   p o l i f o n i a   s c o l a s t i c a

 “Una polifonia scolastica” intesa come intreccio di persone e di “pensieri divergenti” che possano raggiungere un’armonia a volte consonante, talvolta dissonante, ma sempre sincera e spontanea.

 

 

Diffondere cultura musicale, ma soprattutto “star bene con la musica” sono gli obiettivi prioritari del progetto.


....Il bambino deve cantare prima di conoscere la scrittura musicale, come parla prima di saper leggere... (Auguste Chapuis)

 

 

....Occorre innanzi tutto abituare il ragazzo a cantare, suonare e a sentire “giusto”... (Alfred Colling)

 


        LE NOSTRE UTOPIE


*  Favorire l’attitudine all’espressione spontanea attraverso ideazioni, esperienze individuali e collettive.

*  Favorire la socializzazione attraverso le esercitazioni di gruppo.

*  Sviluppare nell’alunno la conoscenza del linguaggio musicale rendendolo consapevole delle proprie possibilità.

*  Favorire l’ascolto e la conoscenza di tutto il repertorio musicale senza preclusione di epoca, stile o cultura

 

 

 

 


LE NOSTRE SPERANZE 

1) Favorire la capacità di ascolto e la comprensione dei fenomeni sonori e dei messaggi musicali.

2) Favorire l’abilità nell’uso degli strumenti, la maturazione del senso ritmico e l’espressione vocale.

3) Favorire la capacità di rielaborazione personale di materiali sonori.

4) Favorire la comprensione e l’uso dei linguaggi specifici

 

 


I BUONI PROPOSITI

Capacità di partecipare attivamente e correttamente alla vita di gruppo:

a) sapendo prestare attenzione e comprendendo sia le comunicazioni date dall’insegnante sia quelle dei compagni,

 

b) sapendo condurre discussioni o scambi di opinioni accettando altrui posizioni motivate,

 

c) operando individualmente con ordine e precisione nello svolgimento dei compiti assegnati,

 

d) operando attivamente nei lavori di gruppo.

 

e) sviluppo del sapere osservare, interpretare la realtà musicale che ci circonda e alcuni aspetti di quella del passato

 

f) conquista di un atteggiamento di rispetto e simpatia nei confronti di tutti i modi di esprimersi con la musica

 

g) contribuire alla conoscenza di sè dando ad ogni ragazzo la possibilità di scoprire ed esplorare le proprie potenzialità musicali

 

h) potenziamento delle capacità logiche, tramite lo sviluppo del sapere individuare sinteticamente i modi di organizzazione di una struttura musicale

 

i) contribuire ad una buona socializzazione della classe facendo sperimentare vari modi di lavorare insieme con la musica, con tutto ciò che comporta rispetto per i tempi e le idee di tutti, autocontrollo per inserirsi nei ritmi del gruppo, condivisione della soddisfazione di quanto realizzato

 

l) coinvolgimento attivo in esperienze musicali di gruppo